7 principi chiave per comprendere veramente i tuoi clienti

Digital Marketing

7 principi chiave per comprendere veramente i tuoi clienti

Il marketing su Internet non è condotto all’interno di un vuoto, proprio come qualsiasi altra cosa nella vita e negli affari. L’ottimizzazione per la conversione diventa un punto focale che distoglie le aziende dalla comprensione dei propri clienti.

Il coinvolgimento è più profondo di quanto tu sappia, e conoscere come i clienti, e i perché di alune scelte, ti aiutano a creare un prodotto, un set di servizi e un’esperienza utente migliore.

Rimani competitivo, cresci e coltivi clienti fedeli che si fidano del tuo know-how perché conosci i dettagli dei loro modi e perché. Ecco 8 principi chiave per comprendere veramente i tuoi clienti.

Dati demografici ed Empatia

I dati demografici non definiscono completamente il tuo pubblico: gli umani sono complicati!. Sviluppa ed esprimi empatia per il tuo pubblico di destinazione.

Devi scoprire cosa hai portato al cliente fino questo momento nel tempo? Cosa li mantiene? Quali frustrazioni e gioie provano? Qual è la loro storia e perché te ne importa? Sappilo, e i tuoi contenuti si indirizzeranno a livelli più alti.

Feedback oltre il livello superficiale

Su una scala da 1 a 10, quanto è probabile che tu utilizzi un sondaggio per migliorare il tuo prodotto e le relazioni con i tuoi clienti oltre un livello di superficie? Devi capirlo quando si tratta di sollecitare il feedback dei tuoi clienti.

Rimuovi la distorsione dall’equazione e cerca una visione autentica. Le domande sulla conversazione ti danno più informazioni di quanto pensi: “Cosa potremmo fare di meglio secondo te e come?” Diventa specifico con il tuo argomento e potresti ottenere dati e percentuali specifici dai tuoi clienti da utilizzare nel tuo marketing, specialmente quando arriva a dimostrare miglioramenti, il che dimostra che ti interessa. Concentrati su una singola area di esperienza del cliente alla volta.

Sincerità

Il follow-up è sempre parlato, ma il meno pensato quando si tratta di farsi prendere dalle questioni quotidiane degli affari.

In ogni caso, follow-up per il feedback dopo il completamento del progetto e mancati contatti. Queste due azioni rappresentano la superficie del follow-up raggiungendo la persona giusta. Indica un dettaglio che rappresenta l’ascolto attivo e la conversazione nel tuo follow-up, ad esempio dove trovare una buona pizzeria, come una forma di connessione e dimostrando che stai veramente “seguendo” il cliente per genuino interesse per il suo successo.

Non creare dati personali ma dati con personalità

Oltre a utilizzare l’empatia per comprendere i tuoi clienti, approfondisci la tua connessione creando persone dai dati raccolti. Hai bisogno di dati sufficienti per risuonare emotivamente, quindi guarda i termini che i clienti stanno utilizzando per raggiungerti. In che modo i clienti descrivono il tuo servizio? Ora, costruisci un personaggio da queste informazioni.

Chi è questa persona? Cosa vogliono? Quanti anni hanno? Com’è la loro scrivania o camera da letto?

Usa i dati comportamentali per aggiustare il tuo raggio d’azione

Utilizza strumenti di tracciamento come Google Analytics per sondare il comportamento: alcuni strumenti realizzano anche brevi video per illustrare come i clienti interagiscono con il tuo sito. Dai dati comportamentali, ottieni informazioni su ciò che non capiscono, non piacciono e preferiscono. Puoi vedere dove i clienti rimangono bloccati sul sito e utilizzare tali informazioni per creare un’esperienza più user-friendly.

Identifica le tendenze del tuo marchio

I dati di coinvolgimento ti consentono anche di pianificare il presente e il futuro per aiutare i clienti a superare situazioni stressanti e comprendere più a fondo la storia del tuo marchio. Non sei l’unico a raccontare la narrativa, lo è anche il cliente. Ecco perché devi identificare le tendenze del tuo marchio.

Tieni traccia del processo decisionale dei clienti attraverso tendenze e modelli ciclici raccolti attraverso strumenti di analisi e modelli predittivi. Puoi costruire modelli realistici di come saranno i modelli futuri e andare avanti per stupire il cliente e costruire il tuo marchio. Oltre a ciò, l’analisi dei concorrenti mostra anche ciò che è stato realizzato dalla loro parte e come differisce il tuo marchio.

Coltiva la conversazione sui clic nei contenuti

Il content marketing non si basa sulle informazioni di copia e incolla per generare clic. La migliore scrittura ha una voce forte e una propria personalità che riflette il tuo marchio, e fa sì che il pubblico sia emotivo. È un vero coinvolgimento, quindi aggiungi carattere e crea autentici inviti all’azione. I tuoi contenuti coltivano la conversazione o si concentrano sui clic?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *